ITALIANO 2 LINGUA (PtOF)

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Inclusione

TITOLO PROGETTO
ITALIANO L2 2017 2018 Bisogni e apprendimenti  
Attuazione PtOF 2017 2018
Priorità 1  
P03 - Corsi di recupero, sportello didattico e sostegno H  
Tipologia
*** Recupero, consolidamento, inclusione ***  
DOCENTE RESPONSABILE
MORESCALCHI Livia  
ANALISI DEI BISOGNI
Il progetto cerca di rispondere ai bisogni degli studenti per i quali l’italiano è L2, che necessitano di acquisire un livello CALP di padronanza della lingua italiana o, in casi più limitati che pur si verificano, un livello BICS. Il progetto nasce nel 2014, fino a quel momento il nostro istituto non si era trovato a dover fronteggiare questo problema. Nei primi anni il Liceo, non disponendo di risorse proprie da destinare all’insegnamento dell’italiano come L2, si è avvalso della collaborazione di una rete di volontari (docenti collocati a riposo) gestita dal Comune di Firenze. Nell’a.s. 2016/17, con l’arrivo di insegnanti di potenziamento, si è potuto realizzare un calendario di lezioni con cadenza settimanale rivolto ai vari utenti suddivisi in piccoli gruppi di massimo 4/5 alunni. Nell’anno in corso ci si prefigge di attuare dei corsi finanziati con fondi europei PON.  
DESTINATARI
Alunni di tutte le classi, Alunni del biennio, Alunni del triennio  
FINALITÀ
Far acquisire a ciascuno studente un livello di padronanza dell’italiano tale da consentirgli il successo formativo.  
OBIETTIVI
Portare gli alunni per i quali viene attestato un livello di Italiano iniziale (A1 o pre-A1) ad un livello BICS. Portare gli alunni per i quali viene attestato un livello BICS ad un livello CALP  
COLLABORAZIONI
 
DURATA
 
Fase 1
Rilevazione studenti che necessitano di interventi specifici perché non ancora in possesso di un livello CALP. Alla rilevazione si procede attraverso i dati forniti dalla segreteria e le individuazioni degli insegnanti. Se ne prevede la conclusione dopo 3 settimane dall’inizio della scuola.  
Fase 2
Si somministra un test di ingresso agli alunni rilevati. Durata: una settimana.  
Fase 3
Si preparano i gruppi di livello degli studenti e si prepara il calendario degli incontri.  
Fase 4
 
Fase 5
 
Fase 6
 
Fase 7
 
Fase 8
 
Fase 9
 
METODOLOGIA
 
DOCENTI INTERNI
Docente referente: fasi iniziali progetto. Docente esperto: si occupa delle lezioni frontali, del monitoraggio, della verifica finale. Tutor: supporta il docente esperto, coordina le attività. Figura aggiuntiva: si occupa dei materiali, coadiuva il tutor e l’esperto. Le attività saranno interamente realizzate utilizzando le ore di potenziamento.  
DOCENTI ESTERNI; PERSONALE ESTERNO
 
MONITORAGGIO VALUTAZIONE
 
DOCUMENTAZIONE
 
UA-129005089-1