Gruppo Teatrale

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Gruppo Teatrale

Il Gruppo di Teatro ha le sue referenti nelle prof. L. Manfredi e A. Bracciante ed è diretto dal regista S. Massini, che hanno permesso alla nostra scuola di avere un percorso di alto valore socializzante, utile alla formazione complessiva degli studenti e delle studentesse, oltre che averle dato il piacere di vincere diversi attestati e premi nei concorsi teatrali per le scuole della Regione.

2016 Giornalista per un giorno!

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in LABORATORIO TEATRALE

A tutti i ragazzi che vogliano sperimentare l'attività giornalistica, il Laboratorio teatrale del Liceo in collaborazione con La Nazione propone per la prima volta una eccezionale iniziativa, in abbinamento con gli spettacoli teatrali del 28 e 29 aprile: la Gara di giornalismo.

I partecipanti avranno la possibilità di vedere pubblicati su La Nazione il loro articolo, nonché di vincere un premio in denaro.

In preparazione della gara sono previste tre conferenze:

  • mercoledì 16 marzo, ore 14:30-16:00 (Liceo, Aula Campolmi): D. Del Nero, "Dal taccuino al computer.."
  • mercoledì 6 aprile, ore 14:30-16:00 (Liceo, Aula Fisica Grande): A. Vivaldi, "Si apre il sipario: forme e emozioni di uno spettacolo"
  • mercoledì 13 aprile, ore 14:30-16:30, presso la sede de La Nazione, Viale Giovine Italia: visita alla redazione de La Nazione, seguita dalla conferenza della redattrice de La Nazione, sig.ra Titti Giuliani Foti.

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

2016 The Lovers - Leonlab

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in LABORATORIO TEATRALE

Nel quattrocentesimo anniversario della morte di William Shakespeare, il LEONLAB, che più volte nel corso dei precedenti anni si è cimentato nella realizzazione di alcune grandi opere del Bardo, non poteva mancare l’appuntamento: propone perciò con rinnovato entusiasmo una delle sue commedie più rappresentative, ricche, giocose e complesse, The Lovers

Un gioco di specchi, di carte, di apparenza e di realtà, di identità mascherate e ancor più affermate, di capovolgimenti e di sconvolgimenti: Shakespeare ha così creato una delle sue opere più ricche di vita, con tutti i suoi alti e bassi, "un giorno dopo l’altro”, come dice il matto Feste, vero tessitore di tutto l’intreccio, portando in scena una delle figure più rappresentative ed indelebili della storia del teatro.

Dopo il grande successo dello scorso anno con Frankenstein, che ha contribuito a un ulteriore incremento dei partecipanti, il LEONLAB fa sua la sfida di una delle rappresentazioni più complesse e sfaccettate di Shakespeare, non a caso una delle più mature della sua produzione, avvalendosi tra l’altro dell’importante collaborazione musicale della LEOBAND, che suonerà dal vivo la colonna sonora originale dello spettacolo, composta da Nicola Cellai.

Quest’anno più che mai un’opera che è una grande festa shakespeariana senza però dimenticare i fili più profondi, ambigui perfino “sinistri" di un intreccio che non è un semplice divertissement.

2015 Frankenstein - Leonlab

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in LABORATORIO TEATRALE

Dopo il successo della Tempesta shakespeariana dello scorso anno, il LEONLAB - orgoglioso tra l'altro della sua capacità di autofinanziarsi , riuscendo nonostante le difficoltà a mantenere alta la bandiera prestigiosa del teatro nel Liceo - alza nuovamente l'asticella e, forte di un gruppo valido a cui quest'anno si sono aggiunti molti altri elementi, si immerge nelle atmosfere scure, nebbiose, forse inquietanti ma ricche di fascinazione di un classico immortale della letteratura gotica: FRANKENSTEIN.

Sapientemente adattato per il teatro da Stefano Massini, il romanzo di Mary Shelley ci appare molto stimolante per addentrarci scenicamente in territori poco frequentati dal teatro, capaci di fornire ai ragazzi-attori e a i loro spettatori nuove forme di suggestione. Tutto ciò acquisisce ancora più valore e significato in un Liceo Scientifico, dove affrontare l'argomento universale dei confini della Scienza , della Vita e della Morte , della Creazione umana piuttosto che divina, risulta pratica estremamente pregnante e capace di aprire le porte della mente a domande e riflessioni fondamentali che proprio tra le mura di un istituto scolastico scientifico da sempre non possono che riecheggiare e tuttora in sottofondo palpitare.