Sportelli Help

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Sportelli Help

TITOLO PROGETTO
SPORTELLI HELP 2017 2018  
Attuazione PtOF 2017 2018
Priorità 1  
P03 - Corsi di recupero, sportello didattico e sostegno H  
Tipologia
*** Recupero, consolidamento, inclusione ***  
DOCENTE RESPONSABILE
BARTOLINI Sandra  
ANALISI DEI BISOGNI
Il presente progetto comprende e integra tutti quegli interventi che il nostro Istituto ha posto in attuazione nello scorso anno scolastico, istituendo una serie di servizi offerti ai nostri alunni per il sostegno e la qualificazione del loro percorso formativo. Lo sportello didattico è un servizio che la scuola offre ai propri studenti quale intervento pomeridiano gratuito con l’obiettivo di attivare e sostenere gli studenti, con situazioni di disagio, nei recuperi con percorsi individualizzati. Le attività sviluppate sono, nella libertà didattica del docente che tiene il corso, - studio assistito - approfondimento degli argomenti studiati - attività di esercitazione didattica finalizzata ad una prova scritta - attività di recupero di conoscenze poco assimilate I singoli alunni si prenotano su un registro, situato in portineria, dove oltre al proprio nome e classe segnalano l’argomento su cui chiedono un aiuto.  
DESTINATARI
studenti di tutte le classi  
FINALITÀ
Offrire agli studenti occasioni di studio pomeridiano assistito da personale professionalmente adeguate e preparate così da effettuare un tempestivo recupero delle carenze e/o difficoltà incontrate dagli alunni  
OBIETTIVI
1) intervenire su difficoltà di apprendimento nelle varie discipline in modo individuale; 2) recuperare le insufficienze nelle varie discipline nel corso dell’anno, per diminuire il numero di studenti con sospensione di giudizio a giugno (vedi RAV e PdM) 3) stimolare negli studenti la ricerca di un metodo di studio personalizzato e proficuo.  
COLLABORAZIONI
 
DURATA
da novembre a maggio  
Fase 1
Organizzazione degli sportelli delle varie discipline in orario extracurricolare, utilizzando docenti con ore di potenziamento.  
Fase 2
Monitorare l’affluenza degli studenti agli sportelli, al fine di apportare opportune correzioni. Ad esempio, gli sportelli non frequentati devono essere eliminati, mentre invece vanno pèotenziati gli sportelli con elevato afflusso di richieste.  
Fase 3
Dopo gli scrutini di gennaio, per tutto il mese di febbraio, gli sportelli sono dedicati quasi esclusivamente agli studenti che hanno insufficienze da recuperare, quindi vanno riorganizzati in base a questa modalità.  
Fase 4
Dall’inizio di marzo e fino alla fine di maggio, gli sportelli vanno riorganizzati, secondo le modalità previste nella fasi 1 e 2.  
Fase 5
 
Fase 6
 
Fase 7
 
Fase 8
 
Fase 9
 
METODOLOGIA
Lo sportello didattico prevede la possibilità per lo studente in difficoltà di richiedere ed ottenere da docenti della scuola, nel momento da lui scelto, quei chiarimenti e supporti che gli consentano un pronto allineamento con il resto della classe. Gli interventi di guida ed assistenza sono rivolti non soltanto agli alunni che rilevano difficoltà e incertezze sul piano dell’apprendimento, ma anche a coloro che vogliono approfondire argomenti di studio, potenziare il metodo di studio ed essere sostenuti nel processo di apprendimento magari anche in previsione di verifiche o impegni didattici particolarmente importanti. Gli studenti possono essere così attori dell’attività di supporto offerta dalla scuola con tale iniziativa, organizzando la loro attività di studio scegliendo (nell’ambito del quadro orario dei docenti che hanno dato la disponibilità) il giorno, la disciplina e anche l’insegnante.  
DOCENTI INTERNI
Docenti con ore di potenziamento  
DOCENTI ESTERNI; PERSONALE ESTERNO
 
MONITORAGGIO VALUTAZIONE
 
DOCUMENTAZIONE