ORIENTAMENTO MASTERCLASS (PtOF)

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in ORIENTAMENTO MASTERCLASS

TITOLO PROGETTO
ORIENTAMENTO MASTERCLASS 2017 2018 Masterlass  
Attuazione PtOF 2017 2018
Priorità 2  
P05 - Arricchimento Offerta Formativa  
Tipologia
*** Orientamento ***  
DOCENTE RESPONSABILE
BALDINI Anna  
ANALISI DEI BISOGNI
Individuare modalità di approfondimento per le competenze di laboratorio per la Fisica delle particelle.  
DESTINATARI
Alunni di alcune specifiche classi o sezioni (specificare nella Sezione Altro quali sono le classi coinvolte), classi quarte e quinte. Un massimo di 30 studenti interessati alla fisica delle particelle potranno accedere per un intero giorno al Dipartimento di Fisica presso il Polo Scientifico di Sesto Fiorentino. Guidati dai ricercatori prenderanno parte ad una lezione teorica e ad una esercitazione nell’aula di informatica. Gli studenti, come veri ricercatori, valuteranno eventi provenienti dall’esperimento CSM del Cern e cercheranno di identificare tra i vari decadimenti che gli si presenteranno la particella di Dio, il bosone di Higgs. Durante la giornata sarà prevista anche la visita dei laboratori locali dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’acceleratore delle particelle del LENZ. Al termine verrà effettuato un collegamento in videoconferenza con il CERN di Ginevra, durante il quale i risultati dell’esercitazione verranno discussi in lingua inglese e confrontati con le altre sedi mondiali che nello stesso giorno hanno partecipato all’iniziativa. L’iniziativa è rivolta agli studenti del IV e del V anno delle scuole superiori. Su richiesta, al termine della giornata, verrà rilasciato agli studenti un attestato di presenza valido come credito formativo. Ulteriori informazioni si possono avere dalla pagina web di riferimento: http://masterclass.fi.infn.it/Home.html  
FINALITÀ
Approfondire le competenze in Fisica utilizzando la lingua inglese  
OBIETTIVI
1. Sviluppare capacità di analisi dei dati provenienti da esperimenti reali di fisica delle particelle; 2. Avvicinarsi a software e a modelli matematici utilizzati nei centri di ricerca per interpretare fenomeni di fisica delle particelle. 3. Sviluppare e rinforzare le conoscenze e le competenze di fisica; 4. Potenziare l’uso della lingua inglese come mezzo di comunicazione tra studenti di varie sedi mondiali al fine di confrontare, discutere le misure raccolte e combinare i risultati. 5. Promuovere un lavoro collaborativo nella ricerca; 6. Sapere interpretare, tramite un modello matematico, dati provenienti da esperimenti 7. Sapere sviluppare un lavoro collaborativo indispensabile per la ricerca.  
COLLABORAZIONI
Prof. Paoletti Simone ricercatore del CNR di Firenze  
DURATA
1 giorno dalle ore 9.00 alle 18.00 presumibilmente nel mese Febbraio o Marzo  
Fase 1
1. Lezione frontale tenuta dal Prof. Paoletti Simone presso il Dipartimento di Fisica. 2. Descrizione del funzionamento e successiva visita dell’acceleratore di particelle presente nei laboratori del LENZ dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare . 3. Esercitazioni in laboratorio dove gli alunni useranno speciali software ,forniti dal CNR , per osservare eventi e interpretare dati provenienti da esperimenti dall’acceleratore di particelle del CERN. 4. Discussione dei dati con alunni stranieri collegati in video conferenze e con ricercatori del CERN di Ginevra. Risultati attesi: 1. Conoscenza del lavoro di un ricercatore 2. Avviamento ad una conoscenza della fisica delle alte energie  
Fase 2
 
Fase 3
 
Fase 4
 
Fase 5
 
Fase 6
 
Fase 7
 
Fase 8
 
Fase 9
 
METODOLOGIA
 
DOCENTI INTERNI
Le attività saranno interamente realizzate utilizzando le ore di potenziamento.  
DOCENTI ESTERNI; PERSONALE ESTERNO
 
MONITORAGGIO VALUTAZIONE
scheda di autovalutazione dello studente sulla esperienza.  
DOCUMENTAZIONE
La documentazione del percorso avverrà tramite video e fotografie.